martedì 4 giugno 2013

Zucchine gratinate ripiene di mousse al tonno

A volte basta così poco!
Basta il sorriso sincero di un bimbo che incontri per strada a farti cambiare umore.
Basta un caldo raggio di sole per farti capire che sta arrivando davvero la primavera a riscaldarti le ossa.
Basta un abbraccio per comprendere che non sei sola.
Basta raccogliere i fiori sbocciati in giardino e sistemarli in una vecchia teiera per colorare casa.
Basta una vecchia canzone che non sentivi da tempo per rivivere alcune emozioni passate.
Basta un profumo familiare a farti battere forte il cuore.
Basta ritrovare una ricetta scritta a mano dalla mamma a farti venire voglia di cucinare un piatto che non mangi da quando avevi 20 anni ma che resta il tuo comfort food per eccellenza.
Una di quelle ricette che amavo di più quando ero ragazzina è questa! Durante l'estate la mia mamma la riproponeva spesso per la mia immensa gioia. Io l'ho un po' rivisitata e "alleggerita" e in effetti il gusto cambia leggermente, ma vi racconterò anche la sua versione!


Ingredienti
6 zucchine non troppo grandi
200 gr di tonno sott'olio
uno spicchio d'aglio
mentuccia
scorza grattugiata di mezzo limone
pangrattato o farina di mais per la gratinatura
un bicchierino di vino bianco
sale q.b.
olio EVO

Preparazione
Preriscaldo il forno a 200°. Lavo, spunto e taglio le zucchine per il lungo. Le scavo in maniera tale da ottenere 12 barchette. Tengo la polpa da parte perchè mi servirà per il ripieno. 
Con una forchetta bucherello le barchette e le inforno per una decina di minuti cospargendole con un pizzico di sale. 


Nel frattempo rosolo l'aglio in padella e faccio saltare per pochissimi istanti la polpa delle zucchine tagliata a pezzetti. Sfumo con un goccio di vino bianco e aggiusto di sale. Tolgo dal fuoco.
Scolo il tonno e lo sbriciolo dentro al mixer nel quale inserisco anche la polpa delle zucchine (se volete potete mantenere anche lo spicchio d'aglio, altrimenti levatelo), la mentuccia e la scorza del limone. Frullo fino ad ottenere un composto omogeneo simile ad una mousse.
Estraggo dal forno le mezze zucchine, che si sono ammorbidite, e con l'aiuto di un sac à poche riempio le barchette. Cospargo di pangrattato (o di farina di mais se si vuole una ricetta gluten free)...


...e inforno per altri 10 minuti azionando la funzione grill.

Consigli di mamma Bruna
Il suo procedimento era diverso dal mio: 
- le zucchine non venivano tagliate a metà ma venivano solo scavate internamente utilizzando il levatorsoli
- il ripieno crudo veniva inserito nel "tunnel" scavato all'interno della zucchina
- non era previsto l'utilizzo del forno. Le zucchine ripiene venivano rosolate in padella con un filo d'olio, sfumate con il vino bianco e cotte per una ventina di minuti circa.

La sua versione era davvero speciale! Sono certa che la preferirete alla mia!

6 commenti:

  1. Cara Ale, come promesso, vorrei regalarti il Very Inspiring Blogger Award. Le regole e il badge da esporre con orgoglio sulla tua sidebar sono qui:
    http://www.foodeskine.com/2013/06/e-ora-un-po-di-sana-autocelebrazione.html
    Un bacio!
    Bi'

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il mio primo premio!!! Grazie Bizio e grazie Nus! È un onore e non vedo l'ora di esporre il trofeo :-)
      Un grande bacio

      Elimina
  2. Zucchine ripiene....anche io torno indietro nel tempo...era un grande classico dell'inizio estate :-)

    RispondiElimina
  3. Yummy, che buone... eh sì! Basta poco! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Basta proprio poco sì, ma spesso ce lo dimentichiamo...

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...