mercoledì 29 gennaio 2014

Zuppa d'orzo, zucca e ceci profumata al rosmarino

Stai a vedere che anche qui arriva l'inverno!!! Mi sembrava di vivere l'autunno più lungo della mia vita, ma finalmente questa mattina mi sono svegliata e il prato era imbiancato: la prima vera gelata notturna è arrivata! Le previsioni danno anche neve e io sono come una bimba quando scendono tutti quei bei fiocconi bianchi, vorrei correre in giardino e giocare a palle di neve come quando ero piccola. Voi la mangiavate la neve? Io e le mie cugine sì! Una scorpacciata di neve fresca, appena caduta era davvero un toccasana. Da bambina potevo rotolarmi nella neve per ore senza nemmeno sentire freddo e ora...sento freddo se mi allontano mezzo metro dalla fiamma della stufa! Però la neve mi mette di buonumore, mi fa venire voglia di sciare anche se con la tavola ho chiuso ancor prima di cominciare seriamente! Mi fa venire voglia di fare lunghe e infinite passeggiate in mezzo al candore dei prati innevati e di stancarmi come solo la neve ti sa stancare. Adoro l'inverno, quello vero!
Dopo una passeggiata al freddo chi direbbe mai di no ad una bella zuppa calda e ad un bicchiere di vino rosso?!?


Ingredienti per 4 porzioni
400 gr di zucca
200 gr di ceci precotti
200 gr di orzo perlato
1 lt di brodo vegetale caldo
1 scalogno
1 rametto di rosmarino
olio EVO
sale

Preparazione
Pulisco la zucca privandola della buccia esterna, dei semi e dei filamenti interni e la taglio a cubetti. In un tegame scaldo un cucchiaio di olio e faccio rosolare lo scalogno tritato finemente. Aggiungo la zucca e la faccio rosolare qualche istante poi unisco il brodo caldo fino a coprirla. Lascio cuocere una decina di minuti in modo tale che la zucca inizi ad ammorbidirsi poi aggiungo i ceci e dell'altro brodo. Do una leggera frullata con il mixer a immersione solo per rendere cremosa una parte della zuppa. Per ultimo unisco l'orzo accuratamente sciacquato e lascio cuocere circa mezzora prestando attenzione che il liquido non si asciughi completamente e, se così fosse, aggiungo altro brodo.


Mentre la zuppa cuoce, preparo l'olio aromatizzato scaldando qualche cucchiaio di extravergine di oliva in un pentolino senza farlo friggere poi spengo la fiamma e unisco un rametto di rosmarino. Lascio in infusione qualche minuto.


Una volta cotta, assaggio ed eventualmente aggiusto di sale. Servo la zuppa caldissima con un giro d'olio al rosmarino e una grattugiata di parmigiano oppure, come nel mio caso, con qualche scaglia di raspadura.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...